LUDOVICA E VINCENZO RANA

Sabato, 28 Febbraio 2015
Pubblicato in Musica

Informazioni aggiuntive

  • Biglietto: intero € 8.00 I rid.€ 6.00
  • Sipario: 21.00
  • Ingresso: 20.30

LUDOVICA RANA - violoncello VINCENZO RANA - pianoforte

PROGRAMMA

L.van Beethoveen Sonata Op.No.3

G.Cassadò Suite per Violoncello-Solo-I movimento

J.Brahms Sonata Op.38 No.1

Continua

 CURRICULUM VITAE
Ludovica Rana ha 19 anni e ha iniziato lo studio della musica all’età di 4 sotto la guida dei suoi genitori, entrambi musicisti , e, nonostante la giovane età, si è già imposta in prestigiosi Concorsi quali la 30a Rassegna Nazionale d’Archi “Mario Benvenuti” di Vittorio Veneto nel 2010, ricevendo una borsa di studio, e il Premio “The Note Zagreb” al IX Concorso Internazionale per giovani violoncellisti “Antonio Janigro” in Croazia nel 2012. Menzione speciale al Premio delle Arti del MIUR (Ministero dell’Università e Ricerca) nel Settembre del 2012, Ludovica ha anche vinto diversi Concorsi Nazionali quali “Euterpe” di Corato, “Città di Casamassima”, “Premio Terra degli Imperiali” a Francavilla, “Rosa Ponselle” di Matera. Nel mese di Maggio 2014, Ludovica ha vinto il 1° premio della Sezione Speciale del “Premio Francesco Geminiani” ricevendo in comodato gratuito per due anni il violoncello del Maestro Giovanni Lazzaro (Padova 2011) denominato "Furibondo". Nel mese di Giugno Ludovica si è diplomata con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Musicale “Giovanni Paisiello” di Taranto nella classe del M° Andrea Agostinelli. Dal Gennaio 2012 frequenta la Pavia Cello Academy sotto la guida del M° Enrico Dindo con il quale prosegue il Master in Music Performance presso il Conservatorio della Svizzera Italiana. Ha inoltre frequentato Masterclasses con illustri violoncellisti come Conradin Brotbek, Michael Flaksman, Johannes Goritzki, Antonio Meneses, Antonio Mosca, Jelena Ocic, Asier Polo, Rafael Wolfish. All’attività solistica affianca quella cameristica che l’ha portata a numerose collaborazioni, tra le quali quelle con Francesco Libetta nel Carnevale degli animali, con Marcello Panni nell’esecuzione di sue composizioni e l’Accademia dei Cameristi di Bari. Destinataria per tre anni consecutivi della borsa di studio intitolata a Francesco Caramia, è stata individuata dalla Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca per la formazione di un Quartetto dedicato a Gioconda de Vito, con il quale si è esibita in numerosi concerti per la Fondazione e per il 38° e 39° Festival della Valle D’Itria, oltre che in una conferenza-concerto sul quartetto “Le dissonanze” di Mozart tenuta da Sandro Cappelletto.
 
VINCENZO RANA è una presenza costante da oltre vent’anni nel campo della Lirica come collaboratore al pianoforte nei concerti di cantanti come K. Ricciarelli, N. Martinucci, A. Bocelli e G. Sabbatini, per diversi Teatri e Festival in Italia e all’estero: Teatro Petruzzelli di Bari, con le sue storiche tournée in Egitto e in Francia–Politeama Greco di Lecce–Festival della Valle d’Itria di Martina Franca–Wexford Opera Festival in Irlanda–Opera Giocosa di Savona, per Concorsi lirici internazionali tra cui il T. Schipa di Lecce e il P. Mascagni di Cerignola. Ha curato la revisione della partitura del 1777 di un lavoro di G. Insanguine per il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli e sempre nell’ ambito del repertorio vocale ha inciso un cd Ricordo di Musicisti Pugliesi e diverse Petite Messe Solennelle di Rossini. Ha collaborato con l’Accademia di Arte Lirica di Osimo e attualmente è docente di Spartito presso l’Accademia del Belcanto presso la Fondazione P. Grassi di Martina Franca. Insegna Lettura della partitura presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.